fbpx

Fondazione Cometa

Fondazione Cometa

CULTURA PER LA PROMOZIONE DELL’ACCOGLIENZA

La Fondazione Cometa promuove iniziative culturali, manifestazioni, seminari, incontri, convegni, al fine di sostenere la proposta educativa e di accoglienza di Cometa.
Pubblicazioni ed attività editoriali contribuiscono inoltre a diffondere il lavoro di approfondimento scientifico e culturale, che viene svolto da Cometa anche attraverso la partecipazione a programmi di ricerca sui temi della famiglia, educazione e lavoro.
Cometa è una realtà che si evolve da incontro a incontro: tali attività rivestono dunque grande importanza nella vita e nell’esperienza dell’opera, mantenendola vitale e feconda.

COMETA RESEARCH

Cometa Research, creato da Cometa Formazione, è un centro di analisi e ricerca del network Cometa, un’organizzazione che da più di 20 anni si occupa di affido, educazione, formazione professionale e lavoro

Cometa Research nell’ottica di un centro di ricerca applicata ha permesso il consolidamento di una vera e propria comunità di pratica e ricerca basata su attività di formazione (dottorato, seminari, supporto alla ricerca) finalizzata alla diffusione di nuovi modelli di educazione e formazione con altri partner, esperti e istituzioni a livello nazionale e internazionale.

I dipartimenti attualmente operativi sono:

  • 1. Educazione e formazione professionale: questa area di ricerca sviluppa argomenti di tipo pedagogico (didattica, formazione continua, STEM, motivazione dell’apprendimento, metodi di apprendimento, work based learning, modello scuola-impresa, disabilità, NEET, inclusione sociale, formative assessment, tutoraggio e orientamento, didattica per competenze, apprendistato)
  • 2. Analisi delle politiche: principalmente basato sull’analisi (anche in chiave comparata) delle politiche sociali, giovanili ed educative
  • 3. Innovazione sociale intesa come economia sociale (modello di impresa sociale) sostenibilità e valutazione di impatto sociale (principalmente in ambito educativo), innovazione tecnologica.

    L’approccio educativo di Cometa.
    Un rapporto sulla Scuola Oliver Twist.

    Cometa Formazione-Scuola Oliver Twist di Como rappresenta un’originale esperienza educativa di formazione professionale e orientamento al lavoro, che si è sviluppata nel tempo, raccogliendo consensi e apprezzamenti, ad esempio dalla European Training Foundation. Nel panorama educativo italiano Cometa si distingue per il clima positivo creato da docenti appassionati, per l’attenzione a ogni studente con percorsi personalizzati e per la sua peculiare capacità di mettere insieme competenze educative e manageriali.

    Gli aspetti peculiari del modello educativo di Cometa.

    1. Un primo aspetto si ricollega alla dedizione messa in campo dagli attori che condividono le responsabilità educative della Scuola: Cometa offre molto ai propri studenti perché chiede molto ai propri docenti. La fidelizzazione dei collaboratori si rivela perciò una condizione essenziale per il buon funzionamento della scuola, ma non è scontata sul medio periodo: per questo Cometa si sforza di offrire ai propri docenti percorsi articolati di formazione. Tuttavia, la riflessione sugli incentivi – non solo monetari – più idonei a minimizzare il tasso di ricambio del personale non può limitarsi alla leva formativa.

    2. Un secondo aspetto rilevante riguarda l’equilibrio delle entrate necessarie per la copertura di un’offerta formativa piuttosto onerosa: l’attenzione al singolo studente, l’enfasi sull’estetica e sulla qualità degli ambienti di apprendimento, percorsi formativi di alto profilo proposti al personale docente comportano un costo per studente superiore ai soli finanziamenti regionali. La sostenibilità del sistema Cometa dipende quindi anche dalla capacità di mantenere nel tempo e se possibile rafforzare i due canali paralleli del fundraising – che insiste su un’ampia rete di donatori e sostenitori della scuola – e del fatturato – che insiste invece su una rete di relazioni di natura commerciale – eventualmente valutando la possibilità di allargare i rispettivi raggi di azione oltre la sfera locale.

    Le lezioni imparate.

    Il rapporto offre, inoltre, almeno due lezioni per capire a quali condizioni l’esperienza di Cometa possa risultare utile anche in altri contesti dove si presentino quelle stesse esigenze di inclusione e di lotta alla dispersione scolastica soddisfatte su scala locale a Como.

    1. La prima lezione riguarda la centralità e coesione del quadro valoriale di riferimento, ispirato all’idea di accoglienza. La scuola basa le proprie attività su uno stretto intreccio di prassi e ideali, ruoli e modelli di riferimento. Sarebbe illusorio pensare di trapiantare singoli ingredienti del modello senza preoccuparsi della tensione ideologico-valoriale che li tiene insieme. D’altra parte, forme analoghe di profonda condivisione da parte degli attori di imprese educative si ritrovano – con declinazioni pedagogiche e riferimenti valoriali diversi – anche in altre esperienze di successo in Italia, siano esse di ispirazione religiosa o laica.

    2. Una seconda lezione è che le attività di Cometa e la sua proposta didattica si sono costituite in tempi lunghi e “in azione”, senza seguire un disegno progettuale a tavolino. Tanto la capacità di ascolto dei bisogni di istruzione e formazione, quanto la ricerca di soluzioni originali e radicate sul territorio rappresentano lenti processi adattivi, per stratificazioni successive, solidamente ancorati alle competenze locali, essenziali per qualificare le condizioni per lo sviluppo di un sistema educativo di successo