fbpx

 Musica e parole per una cultura diffusa e accessibile a Como e Provincia. La Cometa, il Manto, AsLiCo, e Sentiero dei sogni Aps, insieme grazie a “IncontrArti”, il progetto sostenuto da Fondazione Cariplo iniziato nel 2022 con l’obiettivo di rendere maggiormente fruibili la cultura e gli eventi culturali sul territorio comasco, avvicinando i giovani e, in particolar modo, i minori in condizione di povertà educativa o provenienti da famiglie in condizioni di fragilità. Un’idea nata dall’analisi del preoccupante contesto post-pandemico, tracciato dai numeri: secondo il Rapporto annuale Istat, nel 2020 oltre 2 milioni di famiglie (il 7,7% del totale) versavano in condizione di povertà assoluta. Una condizione che riguardava 1 milione e 337mila minori (il 13,5%). Alla povertà economica si univa quella educativa, strettamente connessa alle possibilità delle famiglie in cui i bambini crescono. Nel 2020, negli indicatori di Cultura e Tempo Libero, che vanno a determinare la qualità della vita secondo il Sole 24 Ore, Como era 84esima su 107.  

Per contrastare questo scenario è nato, dunque, “IncontrArti”, con l’obiettivo di avvicinare alla cultura attraverso percorsi formativi ed educativi proprio quei minori in condizione di fragilità, coinvolgendo, al contempo, l’intera comunità comasca nella fruizione di eventi culturali sul territorio, e perseguendo, quindi, come dice il nome, l’incontro e lo scambio attraverso l’arte. Diverse le linee di intervento, nelle quali sono stati miscelati laboratori per la fascia d’età tra i 6 e i 18 anni – volti promuovere lo sviluppo di capacità e competenze cognitive, emotive e sociali, necessarie per facilitare l’inclusione all’interno della comunità – ed appuntamenti finalizzati a facilitare il processo di riappropriazione, da parte della cittadinanza, dei luoghi simbolo del territorio. 

Una prima linea d’intervento ha riguardato la scoperta della musica lirica da parte dei bambini e degli adolescenti dai 6 ai 14 anni, partendo dai laboratori coreutici di voci bianche del Teatro Sociale di Como Aslico e di Cometa. Un’attività propedeutica alla rappresentazione congiunta di “Turandot. Enigmi al museo”, per la XXVII edizione di Opera Domani ispirata a Turandot di Giacomo Puccini a febbraio 2024. Ma all’Opera è stato collegato anche un laboratorio di lettura ad alta voce, per i bambini del coro alla scoperta della trama e dei canti e per gli studenti della scuola Oliver Twist, che a partire da Turandot scoprono parallelismi e nessi con il mondo attuale. Infine, non sono mancate passeggiate storiche sul territorio a cura del Sentiero dei sogni, alla (ri)scoperta dei luoghi, delle storie e dei personaggi simbolo del comasco. 

Una seconda linea, invece, ha riguardato la lettura, come potente strumento per conoscere il mondo e creare collegamenti. I laboratori di lettura ad alta voce promossi dal progetto, infatti, sono costruiti ad hoc sul gruppo di bambini coinvolti, usando la multidisciplinarietà delle parole, del disegno, della scrittura e della lettura come un viaggio alla scoperta di sé e del mondo. A sostegno della lettura anche l’attività di progettazione e costruzione di casette di bookcrossing realizzate da Sentiero dei Sogni Aps e da Cometa e i suoi studenti del settore legno della Scuola Oliver Twist. Posizionate su luoghi chiave o simbolo del territorio comasco, le casette saranno inserite nella Lake Como Poetry Way – progetto che, tra le altre cose, mappa tutti i punti di bookcrossing del territorio, in collaborazione con il progetto mondiale WikiVoyage. Questi nuovi punti di scambio saranno accompagnati da eventi di inaugurazione, aperti, gratuiti e accessibili, per tornare a legare i fili tra tutte le persone e il proprio territorio con tutto il patrimonio culturale da scoprire e riscoprire, dalla provincia, alla periferia, alla città.  

Per due anni, dunque, la cultura e l’arte sono state e saranno il mezzo per far crescere bambini e ragazzi, sviluppando competenze e autoconsapevolezza, ma al contempo l’occasione per creare inclusione, attraverso l’incontro e la conoscenza reciproca. Facendo ciò, il progetto avrà cura di diffondere con ogni mezzo la cultura in tutte le sue forme, rendendo anch’essa inclusiva perché fruibile e accessibile a tutti, da chi ne è abituale frequentatore a chi non può e non riesce a goderne nella vita quotidiana, abbattendo pregiudizi e stereotipi.  

INCONTRARTI: INTRECCI DI MUSICA E PAROLE PER VIVERE LA CULTURA DA PROTAGONISTI, ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA DI SÉ, DELL'ALTRO E DEL TERRITORIO  1 INCONTRARTI: INTRECCI DI MUSICA E PAROLE PER VIVERE LA CULTURA DA PROTAGONISTI, ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA DI SÉ, DELL'ALTRO E DEL TERRITORIO  2 INCONTRARTI: INTRECCI DI MUSICA E PAROLE PER VIVERE LA CULTURA DA PROTAGONISTI, ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA DI SÉ, DELL'ALTRO E DEL TERRITORIO  3 INCONTRARTI: INTRECCI DI MUSICA E PAROLE PER VIVERE LA CULTURA DA PROTAGONISTI, ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA DI SÉ, DELL'ALTRO E DEL TERRITORIO  4 INCONTRARTI: INTRECCI DI MUSICA E PAROLE PER VIVERE LA CULTURA DA PROTAGONISTI, ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA DI SÉ, DELL'ALTRO E DEL TERRITORIO  5 INCONTRARTI: INTRECCI DI MUSICA E PAROLE PER VIVERE LA CULTURA DA PROTAGONISTI, ALLA SCOPERTA DELLA BELLEZZA DI SÉ, DELL'ALTRO E DEL TERRITORIO  6