fbpx

Grace (nome di fantasia) è una bambina di otto anni che dall’anno scorso frequenta il centro diurno Una Casa Per Crescere di Cometa. Qui, tutti i pomeriggi, sta insieme ai suoi amici e agli educatori. Dopo i primi tempi di timidezza, con il tempo si è trovata sempre più a suo agio mostrando il suo carattere allegro, curioso e vivace. Pomeriggio dopo pomeriggio è emersa però anche la sua difficoltà a stare al passo con i programmi scolastici e le sue tante fatiche quotidiane. 
Grazie all’accompagnamento degli educatori e al sostegno di Cometa e BPM con il progetto “I bambini contano”, Grace ha iniziato un percorso di supporto al Centro per l’età evolutiva Il Melograno, pensato per aiutarla nell’apprendimento e per capire, grazie a un’équipe di professionisti, quali fossero le sue difficoltà cognitive e il percorso migliore da intraprendere.
Dopo tante difficoltà e preoccupazioni, anche da parte della famiglia, da quest’anno Grace ha iniziato più serena la terza elementare e al suo fianco ha un insegnante di sostegno. Finalmente Grace ha un percorso pensato apposta per lei, per aiutarla sempre di più nello sviluppo del linguaggio e per superare le sue difficoltà. Non è più sola. E nemmeno la sua famiglia. Ha un’equipe che ogni giorno la sostiene e che crede nelle sue potenzialità.  

L’importanza dei percorsi resi possibili grazie al progetto “I Bambini Contano” può essere compresa anche dalle parole di Michela, psicoterapeuta presso Il Melograno: “Ho una bambina in carico, che tramite il progetto può intraprendere un percorso che altrimenti non avrebbe mai fatto, ed è fondamentale per determinate situazioni socioeconomiche avere un supporto. Grazie al progetto stiamo dando la possibilità a famiglie e bambini che non possono intraprendere un percorso autonomamente, di essere aiutati e di prenderli in carico. Ci sono percorsi che cambiano la vita, nel vero senso della parola, nel senso che, se io ora penso a un bambino che stiamo accompagnando in questi mesi, e penso a cosa sarebbe successo se non avesse potuto avere questa opportunità, la sua vita sarebbe completamente diversa. La sua vita, ma anche la gestione della quotidianità e del suo lavoro a scuola.”   

Il progetto “I Bambini Contano” sostenuto da BPM intende rispondere ai bisogni di bambini e ragazzi in età scolare con difficoltà di apprendimento e/o con disturbi misti dell’età evolutiva, accompagnando ciascuno di loro alla scoperta di sé e delle proprie capacità, cercando anche di compensare il sovraccarico dei servizi territoriali, che non riescono ad assicurare a tutti l’accesso a percorsi riabilitativi necessari per il loro cammino di crescita. 
Per i minori coinvolti vengono svolti incontri di accoglienza e colloqui con la famiglia per raccogliere tutte le informazioni sul contesto personale e famigliare del bambino, per individuare il percorso riabilitativo più idoneo per il singolo minore. 
Il progetto “I Bambini Contano” consente inoltre di migliorare gli spazi a disposizione adeguandoli alle necessità di accoglienza di minori e famiglie e ricercandone la bellezza. I luoghi dedicati all’apprendimento devono essere funzionali a mantenere costante lo stimolo al pensiero e all’attività, devono saper valorizzare l’espressività e sostenere l’esperienza, il “fare” dei bambini. Essi saranno organizzati per rispondere alle esigenze di sviluppo armonico del minore, coniugando l’esigenza di sicurezza con il bisogno di conoscenza, esplorazione e scoperta; la necessità di spazi individuali, di intimità dove rielaborare i propri pensieri e le proprie emozioni, ma anche di ambienti più ampi dove sperimentare la relazione con gli altri.