fbpx

Da giungo a settembre, il centro estivo di Cometa è l’occasione per aprire le porte a molti più bambini e diventare un luogo di accoglienza ancora più ricco e abitato. Così, il team degli educatori si allarga, accogliendo i VOLONTARI, che ogni giorno sono un sostegno prezioso per seguire i bambini e tutte le attività.
Brigida è una di loro, una ragazza di 18 anni, che da tre estati dedica il suo tempo a Cometa e ci ha raccontato la sua esperienza:
“Il primo anno, quando ho iniziato, non sapevo che cosa avrei fatto, non mi aspettavo di entrare così tanto in contatto con i bambini e il mondo dell’educazione. Mi sono arricchita.  È stato diverso rispetto al fare l’animatrice all’oratorio. Al mio arrivo ero priva di novità, ero come una valigia vuota, adesso è come se ne avessi 2 o 3 piene di ricordi e insegnamenti.
Quello che ho trovato qui è stata la gratitudine. Mi sono sentita apprezzata, parte di un gruppo o meglio di una famiglia. Mi ritengo fortunata ad aver conosciuto questo posto e che sia rimasto sulla mia strada.
Ho imparato il valore dell’amicizia e dello stare insieme. Ho capito che cosa significa per me essere una volontaria: DONARE, non solo il tempo, ma una parte di ME STESSA. Come i bambini e gli educatori mi hanno lasciato qualcosa di loro, anche io ho donato una parte della mia personalità.
Quest’esperienza mi ha portato ad avere una maggiore consapevolezza di me e di ciò che voglio per il mio futuro. Ho sempre pensato di essere portata per stare a contatto con i bambini ma qui mi sono sentita pronta. Di loro mi porterò a casa la curiosità di imparare sempre cose nuove, cosa che spesso ci dimentichiamo”.
Ogni anno, tanti ragazzi e ragazze, dedicano il loro tempo come volontari lasciandoci la loro amicizia e un’instancabile voglia di fare e mettersi in gioco.