fbpx

La storia di Margaret è unica e straordinaria. Una ragazza che, ormai grande per continuare a frequentare il centro estivo di Cometa, ha deciso di diventare una volontaria.
“Sono una ragazza che ha fatto parte del centro diurno “Una Casa Per Crescere” e per fortuna lo sono ancora, però quest’estate c’è stato un cambiamento, un passaggio che ha fatto di me una volontaria e ora vedo le cose sotto un’altra prospettiva. Ho pensato che venire a dare una mano sarebbe stato un bel gesto per ringraziare Cometa e gli educatori per tutto il bene e l’aiuto che mi hanno dato. Non faccio la volontaria solo per gratitudine, ma anche per continuare a fare esperienza e crescere. In questi giorni, infatti, ho già avuto la possibilità di conoscere nuove cose e vedere in cosa sono più brava.
Diventare volontaria significa tante cose: non è semplicemente dare una mano. Dal primo giorno, il 15 giugno 2021, i bambini, i ragazzi e anche gli educatori, si sono stupiti per avermi visto fare questa scelta e neanche io me lo sarei mai aspettato. All’inizio non sapevo come affrontare alcune situazioni, come aiutare i bambini a fare i compiti quando non mi ascoltavano. Allora mi sono chiesta come potevo aiutarli. Così, ho cercato di osservarli e di vedere come si comportavano gli educatori. Poi ho capito che ogni bambino è diverso e ha un modo suo di guardare alla realtà, il mio compito è cercare di scoprirlo”. Ecco il racconto di Margaret che ha vissuto un vero percorso di crescita cucito su misura per lei, grazie agli educatori che l’hanno seguita e aiutata a raggiungere il suo meglio come volontaria.