PROGETTO BARADELLO

0

Baradello, una torre panoramica

E’ un simbolo​ di C​omo,​ perché si vede da ogni parte della città e ne rappresenta la storia.

Si trova nel parco ​Spina Verde, è stato costruito dai Galli e la fortificazione abbandonata sarebbe servita a Barbarossa nel 1158 per edificare un castello.

È stata creata come torre di avvistamento e usata come rifugio militare. 

123

In occasione dell’E​XPO 2015 Cometa Formazione con la Scuola Oliver Twist h​anno ricevuto l’incarico di realizzare gli arredi interni della torre.

La c​lasse terza ​del corso di f​alegnameria​ ha avuto l’incarico da parte di Erasmo Figini​ di realizzare il progetto sulla base dei suoi disegni.

4 5 6

Entusiasta del progetto, la classe ha compiuto una v​isita di istruzione al castello per approfondire l’importanza della sua storia e effettuare i rilievi per i mobili da realizzare.
Gli studenti, insieme al professore di storia, hanno fatto delle r​icerche sulle o​rigini della torre​ e il motivo per il quale era stata costruita.

7   8 9

Dopo aver incontrato i committenti, i ragazzi si sono messi subito al lavoro, sia nella p​rogettazione ​che nella l​avorazione.​

I mobili da realizzare sono: un b​ancone,​ la c​opertura delle teche, ​lo s​temma​ e le p​anche.
La classe è stata divisa in gruppi, per offrire a tutti la possibilità di dare il meglio.

10 11 12

E un’esperienza molto impegnativa, ancora in corso,  che metterà alla prova le capacità degli studenti e li aiuterà a sviluppare il lavoro di squadra.
Una volta concluso il progetto,i ragazzi avranno un’idea più chiara del mondo del lavoro.

Testo redatto da Carlos (terza area Legno – Scuola Oliver Twist Cometa)

IN FASE DI REALIZZAZIONE

Gli interni della torre, interamente progettati da Erasmo Figini, sono in fase di realizzazione presso Contrada degli Artigiani, la Bottega del Legno di Cometa Formazione.

Gli arredi abbelliranno gli interni del castello e permetteranno ai visitatori di gustarne la storia ed i numerosi reperti archeologici che vi saranno esposti.

Un progetto che vede protagonisti ancora una volta i ragazzi e la tradizione del mestiere artigiano, dentro l’innovazione che il nuovo millennio porta con sè.

APERTURA AL PUBBLICO

Il castello del Baradello, nel suo rinnovato splendore, verrà aperto al pubblico nell’autunno del 2015 (data da definire).