“Non è soltanto una formazione tecnica quella che noi diamo nella Scuola Oliver Twist di Cometa, ma è il frutto di una educazione che abbiamo ricevuto proprio a partire dall’esperienza delle famiglie di Cometa.

Ogni allievo è guardato come un figlio; la mattina esce di casa per andare in un’altra casa e questo inevitabilmente porta a modificare la didattica perché l’allievo non è più oggetto di una ripetizione passiva ma una persona da accompagnare attraverso anche l’insegnamento di tecniche e competenze specifiche, verso il compimento della propria umanità.”

LEGGI l’intervista a Alessandro Mele pubblicata ieri su La Sicilia